I vantaggi del social media marketing

La scelta di utilizzare i social media per il marketing permette alle imprese di ottenere risultati particolarmente positivi. I vantaggi raggiungibili possono essere ricondotti sia alla sfera economica, poiché si riferiscono alla riduzione dei costi per il marketing o all’aumento dei ricavi nel lungo periodo, sia ad aspetti come la reputazione e la consapevolezza del brand (brand awareness).

Tra i principali vantaggi associati all’utilizzo del social media marketing bisogna sottolineare la velocità della comunicazione attraverso gli strumenti utilizzati, la quale migliora il posizionamento dell’impresa sui motori di ricerca online e favorisce la rapida indicizzazione dei contenuti in internet; la possibilità di ridurre i costi necessari per sviluppare strategie di marketing ottenendo, allo stesso tempo, risultati più che soddisfacenti; la possibilità di essere in costante comunicazione con utenti potenzialmente interessati alle informazioni riguardanti l’impresa. Infine, le imprese che offrono alla propria clientela un servizio di assistenza tecnica possono usufruire di ulteriori vantaggi.

Maggiore velocità degli aggiornamenti rispetto ai motori di ricerca

Gli utenti che desiderano ricercare contenuti in rete utilizzano i motori di ricerca. Il loro funzionamento è assai complesso, così come complesse sono le dinamiche che permettono ai contenuti web di essere indicizzati all’interno dei motori stessi. Il principale motore di ricerca è Google, il quale mostra una serie di risultati divisi per pagine; il numero di collegamenti che possono essere visualizzati all’interno di ogni singola pagina varia in base alle impostazioni scelte dall’utente. Le statistiche dimostrano che la stragrande maggioranza degli utenti, nell’effettuare una ricerca online, sceglie di visualizzare soltanto i collegamenti che si trovano nelle posizioni più alte della lista, mentre quelli che si trovano in basso alla pagina sono visualizzati da una minoranza; addirittura solo il 5% degli utenti visualizza i contenuti presenti nella seconda pagina della ricerca. L’obiettivo della Search Engine Optimization, come precedentemente detto, è quello di analizzare ed ottimizzare le variabili che influenzano le operazioni di indicizzazione dei contenuti delle pagine web sui motori di ricerca, per far sì che tali contenuti ricoprano una posizione elevata nella lista dei risultati di ricerca.

Il processo di indicizzazione dei contenuti all’interno dei motori di ricerca è un procedimento lento, ed i risultati dell’ottimizzazione delle variabili per il posizionamento delle pagine si ottengono soltanto con il trascorrere del tempo: più le imprese pubblicano e condividono contenuti e più si verifica la possibilità che tali contenuti ricoprano posizioni elevate nei motori di ricerca. La lentezza dell’attività di indicizzazione appena descritta rende particolarmente difficile per l’impresa promuovere singole campagne pubblicitarie. Si pensi al caso di un’impresa che decida di lanciare una campagna promozionale della durata di una settimana, oppure che scelga di offrire sconti ed omaggi ai primi utenti che inviano un commento, un messaggio o rispondono ad una domanda: naturalmente, il tempo impiegato dai motori di ricerca per indicizzare e porre in rilievo le pagine web relative a tali iniziative è talvolta maggiore rispetto alla durata delle iniziative stesse, precludendo alle imprese ogni possibilità di successo. Con l’utilizzo dei social media tali problematiche sono risolte, poiché la comunicazione avviene istantaneamente e gli utenti possono visualizzare i contenuti ancor prima che questi siano presenti sui motori di ricerca.

Ogni singolo strumento social media possiede un motore di ricerca interno in grado di individuare velocemente i contenuti pubblicati e, ogni singolo contenuto, è immediatamente indicizzato. Inoltre, per alcuni social networks come Facebook, il sistema di ricerca è particolarmente “intelligente”, in quanto prende in considerazione le caratteristiche personali dell’utente: se, ad esempio, una ragazza adolescente immette come chiavi di ricerca “Paris Hilton”, una delle prime pagine che sarà visualizzata sarà il profilo personale della ricca ereditiera Paris Hilton; nel caso in cui la ricerca fosse effettuata da una donna adulta, probabilmente tra i primi risultati sarebbe visualizzata la pagina dell’albergo Hilton di Parigi. Con i social media, dunque, un’impresa può ad esempio offrire dei biglietti omaggio per uno spettacolo che avrà luogo il giorno successivo, o anche organizzare campagne promozionali della durata di poche ore o addirittura di pochi minuti.

I consumatori ricevono informazioni a cui sono potenzialmente interessati

Attraverso i social media, gli utenti hanno la possibilità di scegliere gli argomenti sui quali essere continuamente aggiornati: ad esempio, seguendo un determinato canale su YouTube, gli utenti possono visualizzare automaticamente sul proprio profilo tutti i video che sono pubblicati da un determinato utente, oppure su Twitter quando si sceglie di seguire un profilo, o ancora su Facebook cliccando su “Mi piace” all’interno delle pagine. Le imprese che adottano i social media come strumento di comunicazione, possono dunque sfruttare il vantaggio di essere in contatto con un gruppo di persone che dichiara di essere interessato ai propri aggiornamenti: ciò comporta un potenziale aumento delle possibilità di ottenere ricavi ed incrementi delle vendite attraverso le comunicazioni commerciali e le informazioni che sono condivise.

La consapevolezza da parte delle imprese che gli utenti che la seguono attraverso i social media siano persone interessate al brand e all’impresa stessa, permette anche di realizzare strategie di marketing mirate e dirette al solo pubblico di fan, quindi un pubblico non generico e nuovo, ma già informato sul brand e sull’impresa. Infine, la formazione di comunità virtuali permette alle imprese anche di essere particolarmente cordiale, colloquiale e divertente con gli utenti, cosicché gli utenti stessi abbiano la sensazione di dialogare con una persona reale, parte integrante della propria vita.

Ottenere buoni risultati a costi minimi è possibile

L’utilizzo dei social media da parte delle imprese può comportare il sostenimento di costi che possono variare in base al budget ed alle strategie che si vogliono intraprendere. Per ottenere una strategia vincente attraverso i social media non è esclusivamente necessario che l’impresa sia costretta a spendere ingenti somme di denaro, ma basta avere le competenze giuste per sfruttare al meglio e a proprio vantaggio tutti gli strumenti a propria disposizione.

È già stato fatto l’esempio di Gary Vaynerchuck, un imprenditore vinicolo che, attraverso l’uso dei social media, ha incrementato notevolmente il fatturato della propria azienda. Per pubblicizzare la gamma dei prodotti dell’azienda, Vaynerchuck si è inizialmente affidato all’email marketing e con una spesa di 10.000$ è riuscito a coinvolgere 200 nuovi clienti; la strategia successiva è stata quella di utilizzare alcuni cartelloni pubblicitari con una spesa di 7.500$, ottenendo 300 nuovi clienti. Infine, per risparmiare una parte del suo denaro, Vaynerchuck ha scelto di utilizzare i social media: il risultato di 0$ spesi per la promozione su Twitter è stato un aumento di oltre 1.800 nuovi clienti, ed il numero continua a crescere nel tempo, così come il suo fatturato. La storia dell’imprenditore Gary ben rappresenta le potenzialità offerte dai social media: le imprese che li utilizzano nel migliore dei modi riescono ad ottenere vantaggi spesso superiori rispetto a quelli che possono essere ottenuti con i canali di comunicazione di marketing tradizionali.

Riduzione dei costi

Uno tra gli aspetti positivi dell’utilizzo del social media marketing consiste nel fatto che i costi necessari per il marketing sono più bassi rispetto a quelli sostenuti per le strategie che sfruttano i canali di comunicazione tradizionali come spot pubblicitari, pubblicità in radio o riviste. Come è stato precedentemente evidenziato, l’utilizzo dei social media è assolutamente gratuito e l’entità dei costi da sostenere dipende esclusivamente dalle volontà dell’azienda. L’esborso necessario per la creazione di contenuti testuali o visivi come immagini e loghi è pressoché pari a zero, eccezion fatta per alcune categorie di video particolarmente elaborate. Le voci di costo da prendere particolarmente in considerazione sono soltanto quelle relative alle retribuzioni per coloro i quali si occupano della gestione della comunicazione attraverso i social media, ma la comunicazione in sé avviene in maniera assolutamente gratuita. In più, i social media rappresentano un ambiente ricco di informazioni sugli utenti, sulle loro abitudini ed i loro gusti: i dati raccolti attraverso i social media permettono, dunque, di ridurre anche i costi relativi ad analisi del mercato e dei consumatori.

Considerati gli innumerevoli vantaggi che il social media marketing è in grado di fornire alle imprese, la bassa quota di costi necessaria per operare con successo attraverso i media sociali è nettamente favorevole rispetto ai costi che devono essere sostenuti per il marketing attraverso i canali di comunicazione tradizionali.

I vantaggi nel lungo periodo

Anche al di là dell’aspetto economico, l’utilizzo dei social media comporta per l’impresa numerosi vantaggi nel lungo periodo:

- Fidelizzazione: la continua interazione con gli utenti rafforza il legame impresa-utente. L’utente può partecipare attivamente alla vita dell’azienda, apportando il proprio contributo e condividendo le proprie esperienze e sentirsi parte di una comunità di persone legate da un interesse comune; l’impresa può così potenziare la fedeltà della propria clientela e generare vantaggio competitivo nei confronti dei concorrenti.

- Reputazione: si tratta di un altro aspetto che subisce una forte influenza a causa delle dinamiche che regolano i social media. Le imprese che riescono a stabilire un contatto diretto ed efficace con i propri utenti-clienti riescono ad incrementare la propria reputazione e valorizzare il brand.

- Visibilità: la presenza sui social media permette alle imprese di essere di utilizzare una vetrina virtuale accessibile a tutti gli utenti della rete, sia quelli direttamente coinvolti come i membri di una pagina, sia quelli coinvolti indirettamente come gli amici dei membri.

- Clientela: la massa di utenti presente sui social media costituisce un nuovo mercato all’interno del quale le imprese possono inserirsi per individuare ed intercettare nuovi potenziali clienti.

- Feedback: l’interazione con gli utenti permette di ottenere feedback sui propri prodotti e servizi e capire quali siano i propri punti di forza e quali le debolezze da migliorare per essere più competitivi.

Il caso particolare dell’assistenza tecnica

Alcune imprese offrono ai propri clienti, attraverso i social media, la possibilità di utilizzare un servizio di assistenza tecnica per i propri prodotti o servizi. Tali imprese godono di ulteriori vantaggi in termini di riduzione dei costi e di vantaggi nel lungo periodo. Le opinioni che sono espresse dagli utenti online possono costituire una notevole insidia per le imprese: un eventuale commento negativo dell’utente assume una ridondanza importante quando è pubblicato in rete sotto lo sguardo attento degli altri. È perciò nel pieno interesse delle imprese riuscire, non a nascondere o eliminare il contenuto negativo, ma a fornire un servizio che sia in grado di ascoltare e risolvere il problema riscontrato dall’utente, in maniera trasparente e pubblica. La velocità della comunicazione online attraverso i social networks come Facebook o Twitter permette da un lato alle imprese di essere immediatamente reattive di fronte ai problemi della clientela, dall’altro all’utente di richiedere assistenza immediata. Alcune imprese hanno compreso quanto la presenza di un centro assistenza dedicato esclusivamente ai social media possa essere un valido strumento per migliorare la propria reputazione e la fidelizzazione del cliente: ad esempio, Vodafone ha istituito uno staff tecnico esclusivamente dedicato ai messaggi istantanei su Twitter.

I problemi che sono manifestati dagli utenti e risolti dallo staff tecnico attraverso i social media assumono un’enorme valenza rispetto a quelli che sono risolti attraverso gli strumenti tradizionali come i call center ed i centri assistenza. Infatti, tutti gli utenti, compresi quelli che non sono realmente clienti dell’impresa, possono verificare in prima persona che l’impresa funziona e che è disponibile ad ascoltare le richieste del cliente, in maniera cordiale, precisa, tempestiva e, soprattutto, efficace. Il servizio di assistenza tecnica con i social media è utilizzato anche nel caso in cui i clienti non manifestino direttamente i loro problemi alle imprese: ad esempio, quando un utente pubblica un commento negativo sul proprio profilo Facebook oppure attraverso Twitter, le imprese possono intercettare quel commento ed inserirsi nella discussione, cercando di stabilire una comunicazione con il cliente, capire il motivo del suo malcontento e risolvere il problema.

Oltre ai benefici che possono essere ottenuti in termini di reputazione e fidelizzazione del cliente, l’assistenza attraverso i social media permette di ridurre i costi dell’impresa relativi agli strumenti di assistenza tecnica tradizionali: per fare un esempio, l’impresa produttrice di computer Lenovo ha rilevato un calo dei costi pari al 20% dovuto al decremento del numero totale di telefonate pervenute al call center aziendale da parte dei clienti che richiedevano assistenza tecnica: gran parte dei clienti hanno, infatti, preferito contattare l’impresa attraverso i social media, anziché sfruttare gli strumenti tradizionali.

 

Categoria: Social media marketing

Commenti (1)

Trackback URL | Iscriviti alla discussione via Feed RSS

  1. [...] sono i vantaggi del Social Media Marketing? Ce ne sono diversi, quello che risalta maggiormente è il contenimento [...]

Inserisci un commento